Vantaggi di un hard disk esterno

Tutti coloro che lavorano con il computer sanno bene quanto sia importante l’archiviazione dei dati, e non solo coloro che usano il pc per la propria professione.

Spesso sull’hard disk interno di un pc si immagazzinano foto, filmati e file che si desidera conservare e che non di vuole vadano persi.

 

Cloud o hard disk esterno?

 

Al giorno d’oggi un numero sempre maggiore di persone si affida al cloud, vale a dire uno spazio di archiviazione virtuale che consente l’accesso ai propri dati da qualunque dispositivo.

Però per usufruire del cloud bisogna avere una connessione ad internet; lo spazio spesso non è moltissimo e se si desiderano più gigabyte è necessario pagare cifre piuttosto consistenti.

Così la migliore alternativa all’hard disk interno resta ancora oggi l’hard disk esterno.

Cos’è un hard disk esterno? Come dice il suo stesso nome si tratta di un dispositivo che non trova posto all’interno del case del computer ma è indipendente da esso e che funge allo scopo di archiviare dei dati esternamente dal pc.

 

Caratteristiche hard disk esterno

 

Quali sono i vantaggi che offre? Principalmente il fatto di essere un dispositivo portatile: ciò vuol dire che è possibile mettere al suo interno tutti i file che si desidera per poi poterli aprire su qualunque pc o dispositivo.

In molti usano l’hard disk esterno semplicemente come back up, per mettersi al ripari da eventuali guasti del pc fisso e non correre così il rischio di perderli.

Un altro vantaggio che l’hard disk esterno offre rispetto al cloud è la velocità di scambio dei dati.

Ogni prodotto ha delle caratteristiche diverse che vanno considerate al momento dell’acquisto a seconda delle proprie necessità; ma in linea di massima recuperare i dati che servono da un hard disk esterno è un’operazione pressoché immediata e in genere molto rapida.

 

Tipologie di hard disk esterno

 

come recuperare dati da hard diskRiguardo allo spazio che si può avere a disposizione, questo dipende solo ed esclusivamente dalle singole necessità. Se non servono che pochi giga, ci sono in commercio hard disk esterni che costano solo poche decine di euro e sono molto leggeri e quindi trasportabili con facilità.

Se invece di ha bisogno di uno spazio che permetta di archiviare anche diversi terabyte, esistono hard disk più grandi e costosi ma decisamente efficaci.

Questi ultime spesso per funzionare necessitano di alimentazione esterna, mentre gli hard disk più piccoli si alimentano semplicemente tramite la presa USB con la quale si collegano al computer.

Esistono modelli con il case esterno molto robusto, a prova di urti, per chi deve usare l’hard disk in condizioni estreme, ad esempio in un cantiere.

 

Come recuperare i dati da un hard disk esterno danneggiato

 

Può capitare che un hard disk si danneggi cadendo, o per altri motivi, ma non bisogna mai disperare.

Infatti i dati che sono contenuti al suo interno, a meno ovviamente che il danno sia davvero ingente, di solito si possono recuperare tramite l’uso di alcuni software che si trovano in rete o in commercio.

Se anche attraverso questi programmi appositi non si riesce a ripristinare il contenuto si può ricorrere alla procedura di clonazione del disco, per la quale è bene affidarsi a dei professionisti esperti nel recupero dati, senza rischiare che vadano persi.

Reply